Mammografia a Bagheria

La mammografia è un esame radiografico che permette la visualizzazione e lo studio della ghiandola mammaria e di eventuali sue patologie.

Negli ultimi decenni ha preso sempre più campo in ambito medico visto l’enorme vantaggio fornito da questo esame per la diagnosi precoce del carcinoma mammario a fronte di una piccola dose di radiazioni. Il tumore al seno rappresenta la neoplasia più comune tra le donne e circa un carcinoma su 3 è un tumore mammario.

Secondo le linee guida del Ministero della Salute, lo screening per la diagnosi precoce del carcinoma mammario si rivolge alle donne tra i 50 e i 69 anni e si effettua tramite una mammografia da ripetere ogni 2 anni. Grazie a tali diagnosi precoci si è potuto ottenere l’importante risultato di identificare tali tipi di tumori ai primi stati di sviluppo della malattia e di ridurne la mortalità.

Presso lo Studio RX Gentile è possibile effettuare la mammografia a Bagheria con apparecchiature di ultima generazione. Lo Studio Rx Gentile è convenzionato con il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) effettua mammografia a Bagheria (Palermo). Per visualizzare dove è localizzato il nostro centro di radiologia clicca qui.

Per PRENOTARE online la tua Mammografia presso il nostro centro clicca qui.

La mammografia ha un ruolo di primo piano per quanto riguarda lo screening, ovvero un test per scoprire la presenza di una neoplasia in assenza di manifestazioni cliniche in una popolazione selezionata. Queso esame permette di individuare tumori mammari (anche di piccole dimensioni), distorsioni parenchimali, microcalcificazioni, retrazioni del capezzolo, opacità di aspetto benigno etc.

L'American College of Radiology (ACR) ha stabilito 4 diverse categorie di seno in base alla densità mammaria alla mammografia: A) seno interamente adiposo B) seno con opacità ghiandolari sparse C) seno quasi interamente denso D) seno denso interamente ghiandolare.

Ogni reperto riscontrato alla mammografia deve essere categorizzato in base al sistema BI-RADS (Breast imaging-reporting and data system) in base al rishcio di malignità secondo la seguente classificazione:

BI-RADS 0 incompleto; necessaria ulteriore indagine.

BI-RADS 1 negativo; seno simmetrico privo di masse o distorsioni parenchimali.

BI-RADS 2 sicuramente benigno; 0% di probabilità di malignità.

BI-RADS 3 probabilmente benigno; <2% di probabilità di malignità.

BI-RADS 4 sospetto di malignità; 2-94% di probabilità di malignità.

BI-RADS 5 alto sospetto di malignità; >95% di probabilità di malignità.

BI-RADS 6 reperto certamente maligno (biopsia già eseguita).

La mammografia è un esame differente rispetto all’ecografia del seno ma spesso la ghiandola mammaria viene studiata mediante entrambi gli esami (10 miti da sfatare sulla mammella - mammografia ed ecografia al seno).

La risonanza magnetica mammaria è invece un esame di secondo livello che serve per studiare in maniera più approfondita eventuali reperti presenti nel seno.

Apparecchiature mediche specialistiche per la mammografia

Lo Studio RX Gentile di Bagheria ha in dotazione un Mammografo IMS GIOTTO CLASS S 3D di ultima generazione e recentemente installato. Si tratta di una unità mammografica digitale avanzata con molteplici funzioni di:

- Tomosintesi mammaria

- Mammografia

- Esame combinato Mammo/Tomo

- Predisposizione per Biopsia ad elevata precisione con tecnica Tomo e tecnica stereotassica.

Il mammografo Giotto Class S utilizza un detettore al silicio amorfo con scintillatore a Csl di ultima generazione ad elevata velocità di lettura da 24x30 cm. Prevede un sistema di ricostruzione con algoritmo e funzione di Tomosintesi con dosi basse e angolo di scansione (range -10° fino a +15°) con ridotto numero di proiezioni.

Cosa è la Tomosintesi Mammaria?

È definita anche Mammografia 3D ed è un esame radiografico del seno, utile per evidenziare la presenza di tumori di piccole dimensioni prima della comparsa dei sintomi, soprattutto in ghiandole mammarie di tipo denso.

La Tomosintesi mammaria consente di ottenere le immagini di più sezioni (di spessore millimetrico) della mammella che il computer, tramite uno speciale algoritmo, combina fino ad ottenere un’immagine 3D. La tomosintesi, rispetto alla Mammografia tradizionale in 2D, effettuando un’analisi stratigrafica del seno permette di individuare più facilmente noduli, distorsioni parenchimali e microcalcificazioni.

La Tomosintesi è indicata per le pazienti considerate a rischio tumore per ragioni di ereditarietà.

Non esistono controindicazioni per le pazienti con le protesi al seno.

L’esame si conclude in pochi minuti.

Ritiro dell’esame

L’esame potrà essere ritirato il giorno seguente.

Per PRENOTARE online la tua Mammografia presso il nostro centro clicca qui.

Autore Dott. Notaro Dario: Radiologo Interventista Spinale ed Ozonoterapista presso il nostro centro si occupa di Radiologia Tradizionale, Ecografia, Risonanza Magnetica (Muscolo-Scheletrica, Senologia e Prostatica) e TC. Specialista in Radiodiagnostica ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia presso l' Università degli Studi di Siena.

Mammografia a Bagheria presso Studio RX Gentile · Studio di radiologia a Bagheria

Domande frequenti

  • Quanto costa una mammografia?

    Il costo varia in base alla scelta della paziente di eseguire soltanto l’esame mammografico oppure se viene eseguita anche la tomosintesi.

  • Cosa fare in caso di esito positivo?

    Un esito positivo alla mammografia non indica necessariamente una diagnosi certa di tumore mammario. Saranno in tal caso necessari ulteriori accertamenti come una seconda mammografia o una ecografia.

    Ricordiamo che la mammografia può essere in ogni caso integrata da un esame ecografico della mammella, specie in caso di un seno denso o per stabilire la natura liquida o solida di una lesione. La risonanza magnetica della mammella è un esame di secondo livello che consente una migliore caratterizzazione di eventuali lesioni individuate alla mammografia o all’ecografia.

    Presso lo Studio RX di Bagheria (Palermo) è possibile prenotare anche tali ulteriori esami diagnostici.

  • Dopo il primo esame non dovrò più sottopormi ad altre indagini?

    Lo screening mammografico, anche se negativo, deve essere effettuato ogni due anni; in caso di familiarità si può pensare ad un controllo più ravvicinato.

  • Qual è il periodo migliore per effettuare una mammografia?

    Lo studio mammografico del seno andrebbe effettuato preferibilmente all’inizio del ciclo mestruale (1ª-2ª settimana), per non falsare l’esame a causa dei picchi ormonali.

  • Quali sono i rischi della mammografia?

    Come tutti gli esami radiologici anche la mammografia comporta un’esposizione ad una piccola quantità di raggi X. Tuttavia l'intervallo di tempo di 2 anni dello screening e l’età delle pazienti consente di stabilire che i benefici di una diagnosi precoce siano superiori ad eventuali rischi da radiazioni.

  • Come prepararsi alla mammografia?

    Per sottoporsi all’esame non occorre alcuna preparazione particolare.

  • In cosa consiste la mammografia?

    La mammografia è un esame radiologico poco invasivo che viene eseguito ponendo il seno tra due lastre dell’apparecchiatura, al fine di individuare l’eventuale presenza di opacità o microcalcificazioni. Tale compressione non è per la maggior parte delle pazienti dolorosa e comunque dura solo per un breve intervallo. Durante la tomosintesi invece il tubo radiogeno ruoterà intorno al seno della paziente per acquisire volumi ad angoli diversi di scansione.

  • Quali sono le peculiarità della mammografia?

    La mammografia consente di identificare noduli di piccole dimensioni, spesso difficili da rilevare solo tramite palpazione.

  • Qual è l’esame da preferire in una donna giovane?

    In una donna giovane è meglio effettuare uno studio ecografico della mammella per diversi motivi:

    • La ghiandola è più spesso densa e quindi non ben visibile alla mammografia.
    • La popolazione in esame presenta con maggior frequenza una patologia fibrocistica rispetto ad una neoplastica e l’ecografia della mammella permette una valutazione migliore di tale patologia.
    • La mammografia è un esame che sfrutta radiazioni ionizzanti, anche se a dosi bassissime, pertanto andrebbe sconsigliata nella donna giovane.

  • Qual è la popolazione selezionata su cui deve essere fatto lo screening mammografico?

    Lo screening deve essere fatto su tutta la popolazione femminile oltre i 50 anni di età. In caso di familiarità o di alcune condizioni particolari si può iniziare uno studio preventivo alcuni anni prima sempre sotto il controllo del medico curante.

Approfondimenti