DENSITOMETRIA OSSEA (MOC) - Bagheria (Palermo)

La densitometria ossea lombare permette di misurare in modo accurato e preciso la massa ossea ed in particolare la sua densità minerale. La principale finalità clinica dell’indagine densitometrica è la valutazione del rischio di frattura in pazienti che presentano osteopenia od osteoporosi.

Per effettuare l'esame il paziente viene posizionato supino (disteso sulla schiena) sul lettino della TC. Un software di postelaborazione valuterà l'attenuazione dei raggi X attraverso le strutture ossee e successivamente sarà in grado di fornire i risultati di BMD, T-score e Z-score.

 

Per PRENOTARE la tua densitometria minerale ossea presso il nostro centro di radiologia a Bagheria (Palermo) clicca qui.

 

La densità minerale ossea (BMD) , definita come il rapporto tra contenuto minerale osseo e la superficie ossea esaminata (g/cm2), è un indicatore indiretto della forza dell'osso.

Il T-score rappresenta un dato, espresso in termini di deviazioni standard DS, che deriva dal confronto della BMD di un singolo soggetto con il valore medio di una popolazione giovane (30 anni) e sana.

I valori di T-score, utilizzati per donne in postmenopausa e per uomini con più di 50 anni, vengono classificati dalla WHO (World Health Organization) in : ≥-1.0 normale; <-1.0 to >-2.5 osteopenia; ≤-2.5 osteoporosis; ≤-2.5 più una frattura da fragilità severe osteoporosis.

Lo "Z score", invece, è la misura di quanto il valore di densità minerale ossea del soggetto esaminato si discosta dal valore di densità minerale ossea di un altro riferimento, che è la popolazione sana di uguale età e sesso.

Quest'ultimo viene utilizzato per donne in premenopausa, uomini con meno di 50 anni e nei bambini; un valore inferiore a 2 indica che siamo al di sotto del range atteso per età.

 

Autore: Dott. Notaro Dario

Lo Studio Rx Gentile è convenzionato con il sistema sanitario nazionale e si trova a Bagheria (Palermo). Per visualizzare dove è localizzato il nostro centro di radiologia clicca qui.

DENSITOMETRIA OSSEA (MOC) - Bagheria (Palermo) presso Studio RX Gentile · Studio di radiologia a Bagheria

Domande frequenti

  • Dopo quanto tempo andrebbe eseguito nuovamente l’esame?

    L'indicazione all’esecuzione di un esame successivo è proporzionale all’entità del rischio di frattura precedentemente rilevato, tenendo conto che fine più importante dell’indagine è l’accertamento del rischio di frattura.

    La ripetizione di esami densitometrici è pertanto giustificata di regola non prima di 18 mesi e solo se la conoscenza delle variazioni di massa ossea serva a modificare le
    decisioni cliniche sul singolo paziente. L’intervallo di tempo può essere più breve, comunque non inferiore a 12 mesi, in determinate condizioni fortemente osteopenizzanti (ad esempio, terapia corticosteroidea ad alte dosi, neoplasie maligne, iperparatiroidismi primitivi e secondari, allettamento e immobilizzazioni prolungate superiori a 3 mesi.

  • Chi dovrebbe effettuare una densitometria ossea?

    In genere la densitometria ossea viene eseguita su donne in menopausa con più di 65 anni di età che presentano alcuni fattori di rischio per l’osteoporosi. Bisogna tenere sempre a mente che l’osteoporosi non è una malattia esclusiva della donna, ma anche gli uomini possono esserne colpiti.

    Per una maggiore informazione dei fattori di rischio dell’osteoporosi e delle indicazioni sulla densitometria ossea clicca qui.

Approfondimenti