News / Comunicazioni

09ott

Ottobre è il mese della prevenzione del tumore al seno

Ottobre è il mese della prevenzione del tumore al seno

Ottobre è il mese della prevenzione per il tumore al seno, un appuntamento ormai imperdibile per ricordare a tutte noi l'importanza della prevenzione. Il tumore al seno, purtroppo, colpisce una donna su otto nell'arco della vita e circa cinquemila donne all'anno si ammalano di questa patologia.

Il tumore al seno è una malattia potenzialmente grave se non è individuata e curata per tempo. È dovuto alla moltiplicazione incontrollata di alcune cellule della ghiandola mammaria che si trasformano in cellule maligne.

Negli ultimi decenni si è registrato un costante aumento di frequenza di diagnosi, accompagnata, però, da una riduzione della mortalità.
Ciò è stato possibile anche grazie alla sempre più ampia diffusione della diagnosi precoce, che ha permesso di aumentare il numero di tumori identificati ai primi stadi di sviluppo della malattia, quando il trattamento ha maggiori probabilità di essere efficace e meno invasivo.

Lo screening per il cancro del seno, secondo le indicazioni del Ministero della salute italiano, si rivolge alle donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni e prevede l'esecuzione ogni due anni della mammografia. Gli screening mammografici iniziano solitamente a 50 anni, ma questo solo perché dopo la menopausa i tumori della mammella sono più frequenti e la mammografia è più efficace.

Completamente diversa è invece l’indicazione ai controlli periodici individuali, che devono iniziare già a 30-35 anni con un’ecografia mammariaannuale e dai  40 anni anche con una mammografia annuale, l’unico esame in grado di identificare ad esempio le micro-calcificazioni che sono spesso una spia di una iniziale lesione tumorale.

Un'altro aspetto importante e che non va sottovalutato è l'esecuzione dell'autopalpazione del seno con cadenza mensile. Per vedere ed imparare a fare l'autopalpazione è possibile guardare questo video. Prendendo confidenza con il proprio seno e con la struttura della ghiandola è possibile avvertire eventuali cambiamenti di consistenza della mammella oppure riscontrare la presenza di noduli di recente insorgenza.


News » Comunicazioni 09/10/2019

Comunicazioni